Arte floreale: partire dal fiore o dal design

Student's courses » Arte floreale: tecnica, creativit√†, sperimentazione » Arte floreale: partire dal fiore o dal design

Arte floreale: partire dal fiore o dal design

 

Abbiamo detto in precedenza che non esiste composizione floreale senza un preciso progetto compositivo: il creativo allo stato puro senza tecnica e progettualità non va lontano in questo campo. Insomma non esiste improvvisazione nell’arte floreale.
Tuttavia l’approccio può essere fatto da due punti di vista: partire dai fiori e scegliere il design o partire dal design e scegliere i fiori.

Quando si va ad acquistare i fiori all’ingrosso per creare qualcosa da mettere in negozio in attesa che i clienti vengano a fare acquisti è pur bello farsi ispirare dai fiori e magari anche dal rapporto qualità/prezzo che in quel giorno certi fiori offrono. E’ bello ed utile anche sperimentare l’uso di certi fiori mai prima utilizzati e di certi abbinamenti cromatici che magari solitamente non facciamo: solo sperimentando, sperimentando e sperimentando si trovano le giuste soluzioni!
In alcuni casi bisogna necessariamente partire dai fiori per creare un design: un ramo di Corylus avellana contorta (Nocciolo contorto) può essere solo orientato nello spazio ma non modificato e perciò da lì dovrà partire l’idea creativa. Certi fiori sono adatti unicamente a certi utilizzi e quindi creeremo una composizione secondo il carattere e la forma di quei fiori: Anemone e Ranunculus, avendo il gambo cavo e molto delicato non sono adatti ad essere usati in composizioni nella spugna, quindi creeremo dei mazzi nei quali si avrà modo di valorizzarli al massimo.

Diversamente si partìrà da uno schema progettuale definito dovendo scegliere i fiori secondo il design. Ad esempio, per realizzare un ventaglio occorrono tre categorie di fiori: a spiga (per i raggi della parte di fondo), di riempimento e secondari per la fascia intermedia, della massa e della forma per la zona focale “centrale”. In questo caso la scelta è obbligata, altrimenti non si potrebbe costruire questo tipo di design!

Nell’uno e nell’altro caso, tuttavia, lo spazio creativo è sempre molto vasto e si potranno creare composizioni floreali sempre diversificate: più o meno romantiche o stilizzate, adatte all’ambiente da arredare o all’evento da celebrare, con un’infinita scelta di varietà cromatiche e di texture, nonché di abbinamenti di caratteri ed essenze floreali.

 

Capitolo seguente > Gli stili compositivi nell’arte floreale italiana


Arte floreale: partire dal fiore o dal design

 

Arte floreale: partire dal fiore o dal design

Print Friendly

You must be logged in to take the quiz.